Colloquio Psicologico

Condividi sui social

Cos’è un colloquio psicologico?

Il colloquio psicologico è un incontro nel quale una persona (o più persone come nel caso di coppie o famiglie), grazie al supporto di un professionista, ovvero lo psicologo, può trovare un proprio spazio personale e riservato nel quale poter esprimere un disagio e trovare la modalità per risolverlo e raggiungere uno stato di benessere.
Il colloquio psicologico è un momento molto importante in quanto la persona può sentirsi libera di tirar fuori le proprie emozioni, problematiche personali, difficoltà di varia natura e richiedere un aiuto per raggiungere un obiettivo.
Lo psicologo durante il colloquio ha il compito primario di instaurare una relazione che si basi su di un RAPPORTO EMPATICO POSITIVO, ovvero basato sulla libera espressione dei pensieri, delle emozioni, costruendo un rapporto di fiducia reciproca che abbia soprattutto, da parte dello psicologico, assenza del giudizio e piena comprensione delle dinamiche del cliente.

colloquio psicologico

Durante il primo colloquio l’obiettivo è quello di capire quale sia il disagio della persona, analizzarlo, scoprirlo assieme allo psicologo sotto tutti i punti di vista e trovare assieme al cliente quello che viene chiamato dalla Programmazione Neuro Linguistica un OBIETTIVO BEN FORMATO, ovvero raggiungibile, attuabile, mirato alla guarigione.
Il raggiungimento della CONSAPEVOLEZZA dello stato della persona (ovvero lo STATO PRESENTE) è il primo passo fondamentale per poter raggiungere uno STATO DESIDERATO, ovvero l’obiettivo concordato con lo psicologo.

I disagi da poter affrontare durante un colloquio psicologico possono essere molteplici (CLICCA QUI per maggiori info) e gli obiettivi da raggiungere sono strettamente personali.
L’aspetto fondamentale è la MOTIVAZIONE del cliente: maggiore è la motivazione e la volontà di cambiamento e minori saranno i tempi di guarigione. Importante è capire che ognuno ha i propri tempi, le proprie risorse, i propri obiettivi e i propri problemi da voler superare.

Durata di un colloquio: un colloquio ha la durata indicativa di 1 ora. Questo non vuol dire che allo scoccare del 60° minuto il colloquio finisca. Lo psicologo, almeno nel modello PNL terapeutico, ha rispetto dei tempi del cliente e attende che un lavoro o un argomento arrivi a conclusione prima di chiudere la seduta.

Privacy: il colloquio tra psicologo e cliente è del tutto confidenziale. Qualsiasi siano gli argomenti trattati lo psicologo è tenuto al rispetto della privacy e al trattamento dei dati personali così come da vigente normativa. (CLICCA QUI per maggiori info)

Da oggi anche ONLINE: hai difficoltà a raggiungere lo studio? O preferisci un colloquio da casa? Nessun problema. Da oggi è possibile effetturare colloqui clinici anche sfruttando la piattaforma gratuita Skype. CLICCA QUI per maggiori informazioni.

colloquio psicologico


Condividi sui social

Leave a Reply