Modello di riferimento PNL

Condividi sui social

“Non è mai troppo tardi per vivere un’infanzia felice”

Milton H. Erickson

PNL, ovvero Programmazione Neuro Linguistica

La PNL è definita come un innovativo ed efficace modello di fare psicologia che racchiude al suo interno numerosi aspetti di varie discipline che pongono al centro della loro attenzione l’essere umano e la propria crescita personale.

Fondata negli anni ’70 ad opera di Richard Bandler e John Grinder, la PNL si pone l’obiettivo di aiutare le persone ad avere vite migliori, più complete e più ricche.

I due fondatori del modello osservarono e studiarono il lavoro svolto dalle grandi menti dell’epoca nel campo della psicologia, sociologia, antropologia, cibernetica e linguistica.

Tra i grandi pioneri del modello troviamo infatti:

– Milton H. Erickson (forse il più grande psichiatra e ipnoterapeuta del secolo scorso)

– Gregory Bateson (illustre antropologo e sociologo)

– Virginia Satir (fondatrice della terapia familiare)

– Fritz Perls (fondatore della terapia della Gestalt)

– Paul Watzlawick (creatore della pragmatica della comunicazione umana)

Evolutasi negli anni grazie al contributo di grandi psicoterapeuti e trainer quali Robert Dilts, Stephen Gilligan, Anthony Robbins, Tad James, David Gordon, la PNL ha accolto al suo interno e sviluppato nuove tecniche ed approcci di cambiamento, potenziamento e miglioramento della qualità di vita delle persone.

La PNL in Italia e la PNL-terapeutica bioEtica

Nella realtà italiana, come portabandiera di questo innovativo modello, troviamo l’Istituto di Comunicazione Olistica Sociale IKOS di Bari, fondato nel 1987 da Daniela Poggiolini e Lorenzo Bracciodieta.

Nel 2004, come conseguenza della dimostrazione dell’efficacia della disciplina, l’IKOS si è vista riconoscere dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il modello di PNL-terapeutica bioEtica.

Da moltissimi anni l’IKOS è infatti sede di numerosi corsi di formazione, quali master in Risorse Umane, Mediazione Familiare e, fiore all’occhiello dell’istituto, Scuola di Specializzazione Quadriennale in Psicoterapia PNL-t bioEtica.

Il modello bioEtico pone ancor più maggiormente attenzione all’individuo nei suoi aspetti di crescita e di miglioramento, con un rispetto assoluto dei suoi valori e delle sue convinzioni, al fine di raggiungere l’obiettivo di un completto benessere che non sia solo psicologico ma anche sociale e, per chi ci crede, spirituale.

Non a caso il modello di PNL-t bioEtico è aperto ad ogni tipo di approccio che pone il benessere individuale in un’ottica completa, come ad esempio l’Ipnosi Ericksoniana o le Costellazioni Sistemiche Familiari di Bert Hellinger.

Per maggiori informazioni

CLICCA QUI per visitare il sito www.pnlt.it

CLICCA QUI per leggere il mio articolo su Psicologi-Italia.it

L’Ipnosi Ericksoniana

L’Ipnosi Ericksoniana prende il nome dal suo creatore ovvero Milton H. Erickson, conosciuto come uno dei più grandi psichiatri ed ipnoterapeuti del secolo scorso.

Più in generale per Ipnosi si intende un insieme di tecniche per comunicare con la parte inconscia ed emotiva di una persona.

A differenza di quanto si possa pensare o credere sull’Ipnosi, alla base dell’Ipnosi Ericksoniana c’è l’idea che l’inconscio di ogni individuo sia un mondo pieno di risorse per risolvere i problemi del vivere quotidiano, di qualsiasi natura essi siano. I disagi e i disturbi psicologici sarebbero quindi frutto di una mancata relazione funzionale tra mente conscia e mente inconscia. In questo genere di percorso l’individuo viene sempre ed in ogni modo rispettato nei suoi valori, convinzioni, modi di pensare.

Ogni persona è, quindi, sempre in grado di autoguarirsi, sfruttando al meglio le potenzialità del proprio inconscio. Che vi siano problemi legati alla sfera privata, relazionale, emotiva, lavorativa, o che vi sia la volontà di potenziare ancor più parti di sè, grazie all’Ipnosi Ericksoniana è possibile ritrovare le risorse necessarie per vivere meglio la propria vita.


Condividi sui social