Dal caso al senso

Dal caso al senso

DAL CASO AL SENSO

UN BREVE SPAZIO DI RIFLESSIONE SULL’ENTANGLEMENT QUANTISTICO

Quando incontri una persona per la prima volta, per caso o per scelta (dietro c’è comunque un senso più grande) qualcosa già accade. Uno sguardo, una stretta di mano, uno sfiorarsi anche per sbaglio, crea qualcosa di nuovo. Scambi con l’altro una singola particella di energia, tu la doni all’altro e l’altro la dona a te senza saperlo, senza consapevolezza. Succede e basta.

La particella di energia si mette comoda tra le infinite particelle della persona appena incontrata e resta lì, in attesa, per minuti, ore, giorni, settimane, a volte mesi o anni. A volte per sempre.

Tu continui la tua vita di tutti i giorni, magari non rivedrai mai più l’altra persona o magari si. Magari la incrocerai solo qualche altra volta (sempre per caso o chissà) o magari continuerai costantemente a vederla per un qualsiasi motivo. La particella di energia in tutti questi casi resta lì, ferma, in attesa.

Il tempo passa, gli eventi si susseguono, e quello che era solo un caso inizia ad avere un senso. Nel mentre tu hai fatto scelte, hai vissuto felicità, dolori, emozioni e gioie, hai vinto e sofferto, hai avuto e hai dato. E l’altra persona come te. Dalle vostre vite qualcuno è entrato e qualcuno è uscito. Un gioco di spazi, un gioco di meravigliosi incastri di emozioni.

Ed ecco che a un certo punto la particella di energia si risveglia. Si attiva, come una lampadina, come un essere consenziente che capisce meravigliato che è arrivato il suo momento. La particella inizia a donare energia alla persona che l’ha ospitata, inizia a moltiplicarsi, inizia a creare tante particelle simili a lei. Crea un grande campo di energia che attira come una calamita le particelle dalla quale è nata. La persona incontrata quella volta si sente chiamata, rientra magicamente nella tua vita con una qualsiasi scusa. Ti senti improvvisamente attratto da una persona che magari non vedevi da anni o mesi o che magari, anche vedendola ogni giorno, ti accorgi di guardarla con occhi diversi e di sentirla con emozioni diverse, di ascoltare la sua voce con un’attenzione particolare. Le particelle hanno risposto al richiamo della vita, al richiamo di un senso più grande che solo in quell’istante viene svelato.

E in quell’istante non ti chiedi perché, non ti chiedi come mai, lo vivi. E questo basta per capire.

Marco Magliozzi


Leave a Reply