Grazie 2016…

psicologo bari

Grazie 2016…

Grazie 2016.

Grazie perché mi hai fatto capire che si può essere felici sempre,

grazie perché mi hai fatto capire che i fallimenti non esistono, ma esistono solo segnali che ti permettono di comprendere quale è la tua “vera” strada

grazie perché ho capito che se qualcosa accade ha un senso, se non accade ha un senso lo stesso

grazie perché mi hai fatto comprendere il meraviglioso benessere che si cela dietro il “lasciare andare” cose e persone che hanno fatto parte della tua vita

grazie perché mi hai fatto capire che il cercare a tutti i costi di incastrare un pezzo del puzzle in un posto non suo non è perseveranza bensì paura

grazie perché ho capito che il coraggio non è andare avanti a tutti costi ma aprirsi a nuove possibilità

grazie perché non è ciò che mi accade ad essere positivo o negativo ma è il significato che io stesso do alle cose a renderle tali

grazie perché ho capito che il mondo è talmente grande che racchiuderlo in un pugno è come pensare di guardare il cielo e pretendere di stare osservando l’universo

grazie perché ho capito che quando la tua anima è pronta lo sono anche le cose attorno a te (e non il contrario)

grazie perché ho scoperto la meravigliosa sensazione che si nasconde nella collaborazione tra sogni e praticità

grazie perché ho scoperto che la felicità non è uno stato d’animo ma uno stato di essere

grazie perché ho conosciuto persone nuove e meravigliose e ho riscoperto persone già conosciute

grazie perché ho percepito che perdonare non è debolezza ma un grande segnale di maturità

grazie perché ho compreso che la vita è quella cosa che accade mentre siamo impegnati in altri progetti

grazie perché ho capito che è più faticoso resistere al cambiamento che cambiare

grazie perché sono io la causa delle mie conseguenze (nel bene e nel male) e non altre persone o eventi esterni

grazie perché da oggi sono io che decido se dare più peso a ciò che manca oppure a ciò che ho e che posso avere

grazie perché ho capito sempre più che mi piace ascoltare per comprendere e non per rispondere

grazie perché è bello dire grazie al mondo che ha girato per 365 giorni (ed 1 secondo) intorno al sole senza mai fermarsi

grazie 2017 che sei iniziato

Marco Magliozzi – Psicologo Bari


Leave a Reply